Lecce: la Firenze del Sud, patria del barocco

Lecce popolosa provincia dell'Italia meridionale si trova nella parte piu' pianeggiante del Salento.

Nota anche come la “Firenze del sud”, Lecce racchiude tra le sue maestose porte un patrimonio artistico di grande rilevanza, dove prevale un affascinante stile barocco, conservatosi fino ad oggi, che dona alla città una magnificenza unica nel suo genere.

Le origini della città, secondo la leggenda, risalgono addirittura al periodo greco, anche se le manifestazioni storico-artistiche raggiungono il massimo splendore durante il periodo romano, a testimonianza del quale, nel cuore della città, è  possibile ammirare i resti ben conservati del Teatro e dell’Anfiteatro romani. Il XVII secolo ha visto il fiorire di grandi opere edilizie, in particolare opere religiose che richiamano lo stile neoclassico e neogotico.

Lo stile barocco

Lecce si trova nel cuore di una delle mete turistiche più gettonate della Puglia, il Salento, terra di arte, cultura, mare, divertimento e del buon vino! Entrando nella città, rimarrete senza dubbio colpiti dalla maestosità di Porta Napoli (o Arco di Trionfo), in stile barocco, sulla quale sono scolpite le insegne imperiali, e Porta Rudiae, anch’essa in stile barocco, sulla quale si ergono le statue  di Sant’Oronzo, il patrono della città, Santa Irene e San Domenico.

Passeggiando per la città non potremo fare a meno di notare la numerosa presenza di edifici religiosi, la maggior parte dei quali si rifà al periodo barocco, che regalano un’atmosfera suggestiva alla città. Non si può non rimanere colpiti dalla bellezza della Basilica di Santa Croce, monumento simbolo dello stile leccese, o dalla particolarità della Chiesa di san Giovanni Battista, solo per citarne alcune. Di notte poi, Piazza Duomo, considerata assieme al Duomo uno degli esempi architettonici più belli d’Italia, regala alla città quel tocco di magia in più.

Cosa fare a Lecce

Circondati da rari capolavori artistici, a Lecce avete la possibilità di passeggiare lungo il corso o nei piccoli vicoli della città, pernottare in caratteristici hotel ricavati dalle costruzioni di antichi palazzi, fare shopping nei negozi, sorseggiare gustosi aperitivi nei moderni bar della città, situati nelle storiche piazze o cenare nelle trattorie tipiche, per non rinunciare ai sapori tradizionali di questa antica terra.

Lecce e il patrimonio vinicolo

Il Salento è infatti una terra rinomata anche per il suo patrimonio vinicolo: appena fuori dalle porte di Lecce potete visitare le cantine delle aziende, dove vengono prodotte ogni anno alcune delle più importanti etichette italiane, avendo la possibilità di acquistare direttamente le vostre bottiglie preferite e di assistere ad alcune degustazioni di prodotti tipici.

La costa, le spiagge e le oasi naturalistiche

A pochi chilometri dal centro cittadino si apre uno scorcio impressionante, in cui mare e vegetazione si fondono in un’oasi di natura incontaminata. Sulla costa adriatica si succedono lunghi tratti di meravigliose spiagge sulle quali dominano le grandi torri costiere, che un tempo servivano per evitare le incursioni dei nemici saraceni; mentre poco più in là troviamo alcune delle zone protette più importanti del paese, come il Parco Naturale Regionale Bosco e l’Oasi naturalistica Bacino Costiero Acquatina, dove potrete ammirare rare specie animali e vegetali.

La vita notturna

La vita notturna leccese è ricca di spunti interessanti per tutte le età! Si va dalle grandi fiere di paese alle famose notti bianche, dove negozi e locali rimangono aperti sino a notte fonda e la città si accende di musica e colori. Essendo poi sede di un’importante centro universitario Lecce è piena di giovani che ogni sera si ritrovano nei cocktail bar della città o nei locali notturni in riva al mare!

Le foto pubblicate sono di:

http://www.flickr.com/photos/paolomargari/
http://www.flickr.com/photos/blunight72/

Articolo inserito da wanilla il 01/11/2009.

Commenti lecce

Inserisci commento

Nella stessa categoria